Home Congresso nazionale

Carissime amiche, carissimi amici,
Sono veramente orgoglioso di potervi scrivere queste righe per presentarvi il nostro 40° Congresso Nazionale.

A proposito di numeri, questo Congresso segue, per quanto mi riguarda, la regola del 13 (e non siamo affatto superstiziosi).
Infatti, nel 1991 organizzammo il 14° GIS a Capri, allora ero il segretario scientifico, con la presidenza del compianto Prof. Nicola Misasi. Dopo 13 anni, nel 2004, tornammo a Napoli con il 27° Congresso Gis, presieduto dal Prof. Cigala, ed io ne ero il coordinatore scientifico. Ora, con un salto di altri 13 anni, nel 2017, Presiedo il 40° Congresso Nazionale.

40 è veramente un numero importante che testimonia una lunga e gloriosa vita societaria cominciata con i fondatori e arrivata ai giorni nostri.
A questo proposito, vorrei invitare quanti di voi siano in possesso di materiale iconografico degli altri precedenti 39 congressi di farmelo cortesemente pervenire per una… sorpresa.
Noi vogliamo onorare questa ricorrenza cercando di organizzare, con il vostro aiuto e la vostra partecipazione, un evento scientifico e culturale da ricordare.
Le premesse ci sono tutte.

Innanzi tutto Napoli, una città dai forti contrasti dove un’enorme energia vitale si incontra con un’eccezionale abitudine ad affrontare positivamente la quotidianità con tutte le sue difficoltà.
Per la chirurgia vertebrale campana, che annovera, come altrove in Italia, numerose eccellenze medico-scientifiche, si tratta di una straordinaria possibilità, quella di mettere al centro dell’attenzione gli studi e le riflessioni scientifiche di questo 40° Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia Vertebrale e Gruppo Italiano Scoliosi.

Deformità: scoliosi e cifosi; osteoporosi; patologia degenerativa; ricerca di base; risultati a distanza del trattamento delle scoliosi; risultati a distanza delle artrodesi in patologia degenerativa; traumatologia; tumori sono i topics che animeranno il Congresso.

Avremo inoltre corsi per fisioterapisti, per tecnici ortopedici, per infermieri di sala gesso e per strumentisti.

Saranno ulteriormente centrali nel Convegno questioni scientifiche dedicate alle innovazioni tecnologiche in chirurgia vertebrale, sessioni su argomenti prettamente neurochirurgici e, in particolare al mattino presto, corsi di istruzione per i giovani tenuti da riconosciuti esperti ortopedici e neurochirurghi.

Sono certo poi che, come ogni anno, riceveremo numerosi contributi e in questo, come del resto è nella nostra tradizione, mi auguro una forte presenza dei giovani.

Parteciperanno alla discussione importanti ospiti stranieri che potranno offrire nuovi punti di vista, esperienze maturate in contesti diversi e soprattutto un dibattito ancora più ricco e fecondo.
Per la sede congressuale è stata scelta la prestigiosa Stazione Marittima, nel cuore di Napoli, la città inoltre può vantare un’ampia offerta alberghiera e numerosi e agevoli collegamenti logistici.

Saranno inoltre centrali nel Convegno questioni scientifiche dedicate alle innovazioni tecnologiche in chirurgia vertebrale, sessioni su argomenti prettamente neurochirurgici e, in particolare al mattino presto, corsi di istruzione per i giovani tenuti da riconosciuti esperti ortopedici e neurochirurghi.

Con l’augurio che la meravigliosa linfa vitale della città possa ispirare il nostro Congresso, giunto ad un traguardo importante, quello dei quarant’anni, e con il ringraziamento anticipato alle Aziende che ci aiuteranno a farne un vero grande evento.

Vi invio un abbraccio e vi aspetto numerosi

Carlo Ruosi

Società Italiana di Chirurgia Vertebrale e Gruppo Italiano Scoliosi